Gli streams di Mac Miller sono aumentati del 970 per cento dopo la sua morte

GLI STREAMS DI MAC MILLER SONO AUMENTATI DEL 970 PER CENTO DOPO LA SUA MORTE

Come spesso accade quando un musicista muore, gli streaming della musica di Mac Miller sono aumentati del 970% dopo la morte del rapper. Dopo la sua morte di venerdì (7 settembre), la musica di Miller, ha guadagnato 32,5 milioni di stream, in crescita di 3,04 milioni rispetto al giorno prima, riferisce Billboard.
Durante l’aumento di streaming, le cinque migliori canzoni di Mac sono diventate “Self Care“, “Donald Trump“, “Best Day Ever“, “Hurt Feelings” e “Weekend” con Miguel.

L’artista di Swimming fu trovato morto per overdose nella sua casa di San Fernando Valley in California. Dopo la sua prematura scomparsa, la sua famiglia ha rilasciato una dichiarazione ringraziando i fan per il loro sostegno e chiedendo privacy. “Era una luce brillante in questo mondo per la sua famiglia, i suoi amici e i suoi fan”, hanno scritto. “Grazie per le tue preghiere”.

Una causa ufficiale della sua morte verrà rivelata quando saranno disponibili i risultati di un rapporto completo sulla tossicologia. Secondo un portavoce del dipartimento di Los Angeles County of Medical Examiner-Coroner, lunedì è stata eseguita un’autopsia (10 settembre) e il corpo di Miller è stato rilasciato alla sua famiglia.

Dalla sua morte, Miller ha ricevuto tantissimo amore dai suoi colleghi nella comunità hip-hop. Durante uno spettacolo di sabato (8 settembre) a Chicago, Childish Gambino ha dedicato la canzone “Riot” a Mac, mentre J. Cole gli ha reso omaggio durante il suo spettacolo del 9 settembre a Las Vegas.

Guarda il video di Mac Miller “Self Care” qui sotto.



 

 

GLI STREAMS DI MAC MILLER SONO AUMENTATI DEL 970 PER CENTO DOPO LA SUA MORTE

 

Download WordPress Themes Free
Download Nulled WordPress Themes
Download WordPress Themes Free
Premium WordPress Themes Download
free online course
download xiomi firmware
Download Best WordPress Themes Free Download
download udemy paid course for free

Tags: , , , , ,




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑